si chiude il civ al mugello


Scarperia, 11 ottobre 2015
Dopo una giornata uggiosa, domenica mattina un bel cielo azzurro ci accoglie al risveglio sopra l’autodromo del Mugello.
Purtroppo l’abbondante pioggia scesa sabato e nella notte, unita all’elevato tasso d’umidità autunnale, non rendono facile l’asciugarsi del nastro d’asfalto, ed al momento di scendere in pista per il warm up questa è in condizioni poco praticabili.
Inutile scendere in pista in condizioni precarie, ma è un peccato dover saltar un utile turno di cui Brignoli avrebbe volentieri usufruito per migliorare la confidenza con moto e tracciato.
Nel pomeriggio un caldo sole ha ormai completamento asciugato il tracciato, ed allo spegnersi del semaforo dell’ultima gara annuale la pista è nelle migliori condizioni.
Il nostro Luigi scatta benissimo dalla sua casella in griglia e si porta a ridosso del gruppetto di testa nelle prime curve. Dopo alcuni passaggi in cui i piloti si studiano a vicenda, i battistrada aumentano il ritmo ma purtroppo Brignoli non riesce a seguirli e perde terreno. La pioggia ha scombussolato i piani del weekend ed i pochi giri di prove svolte sull’asciutto non hanno dato la sicurezza necessaria a Gigi per piazzare la zampata.
Transita sotto la bandiera a scacchi in 13esima posizione sui 40 piloti in griglia, di nuovo in zona punti, portando a termine la decima gara su dieci e consolidando una prestigiosa nona posizione assoluta in campionato.
“Mi sarebbe piaciuto chiudere con un risultato importante – parla il team manager Caravita – ma il weekend è stato condizionato dal meteo e Gigi ancora una volta ha dimostrato di essere cresciuto, portando comunque a casa un risultato che vale a lui e alla squadra la nona posizione finale nella classe più competitiva del campionato italiano, che poco ha da invidiare a categorie più titolate. Son particolarmente fiero di aver portato sotto la bandiera a scacchi la nostra moto in tutte le 10 gare del campionato, indice dell’ottimo lavoro svolto da tutta la squadra che ha saputo portare in pista una moto veloce ed affidabile. Il gruppo che si è creato nel corso dell’anno è stato fantastico, ringrazio loro, gli sponsor grazie ai quali siamo qui ad inseguire il nostro sogno, e tutti gli amici che ci hanno supportato in questa impegnativa stagione.”
La stagione è finita, i motori si spengono, ma Extreme Racing non va in vacanza… solo alcuni giorni per riposare e poi… saremo tutti immersi nel progetto 2016. Restate in attesa!

press Extreme
condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email