Stirpe trionfa al Mugello


Scarperia, 6 maggio 2018

Il Campionato Italiano Velocità entra nel vivo con la seconda tappa stagionale andata in scena lo scorso weekend fra le colline toscane del Mugello.
I nostri piloti sono ansiosi di scendere in pista dopo le belle prestazioni di Misano Adriatico, e vengono subito messi a dura prova dall’incerto meteo che ci accoglie nei primi turni di prove libere, dove troviamo grosse difficoltà ad adattarci alle mutevoli condizioni del nastro d’asfalto che variano in continuazione.
Il primo turno di qualificazione vede l’asfalto asciugarsi ma con varie macchie d’umido che impongono a tutti di rischiare oltre il dovuto per agguantare la migliore posizione in griglia, con Andrea Bolognesi in 24esima posizione, Nicholas Luzzi in 28esima, è il campione in carica Davide Stirpe che nell’ultimo giro a disposizione incappa in una scivolata all’ingresso della bucine che non gli permette di migliorare la 14esima piazza provvisoria.
Il secondo turno di qualificazione si svolge invece su pista completamente asciutta, ma in condizioni di temperatura mai viste, che ci portano ad un errata scelta della gomme da utilizzare. I nostri piloti danno il meglio ma Stirpe non riesce ad andare oltre la 12esima posizione e Bolognesi la 22esima.
I distacchi sono ristretti, pochi decimi valgono file dello schieramento, ma nessuno al box perde la fiducia. Poco tempo per lavorare alle ultime soluzioni sulle nostre MvAgusta F3 Bardahl Italia ed è tempo del via di gara 1. Nei primi giri Stirpe fatica a liberarsi del gruppo e perde alcuni secondi dal vertice, ma insieme a Mercandelli dà il via ad una grande rimonta che lo riporta nel gruppetto dei primi a giocarsi la vittoria nella volata finale, sfuggita per pochi metri ma guadagnando un terzo gradino del podio dal sapore speciale, che gli permette inoltre di issarsi in testa al campionato.
Un ulteriore iniezione di fiducia che rinnova la grinta per affrontare gara 2. Allo spegnersi del semaforo Davide è perfetto è già al termine del primo giro è in sesta posizione con il gruppetto dei primi. Oggi Stirpe sembra incontenibile, assecondato da una Mv Agusta perfetta, non sbaglia un sorpasso e trionfa sotto la bandiera a scacchi in una gara che vede 7 piloti racchiusi in meno di un secondo partendo dal fondo della quarta fila. Un prova di forza da campione che lo lancia in testa al campionato con 18 punti di vantaggio su Manfredi e Bussolotti. Bolognesi inizia a capire la sua nuova trecilindri e chiude in 21esima posizione migliorando i suoi cronometrici e bravo anche Luzzi che continua il suo apprendistato nel CIV chiudendo 25esimo.
“E’ riuscito a sorprendermi un altra volta – parla il team manager Caravita – la gara di oggi è qualcosa di più di 25 punti, è la voglia di crederci sempre e comunque, è la grinta di un campione che non si accontenta, che migliora ad ogni gara e che sono orgoglioso di avere in sella alla nostra moto. Voglio ringraziare Davide e tutta la squadra, per il risultato ma soprattutto per la volontà di crederci sempre”
Si chiude un weekend trionfale per Extreme Racing Service, ma non c’è tempo di festeggiare, come sapete il prossimo weekend saremo in pista Imola per una wild card nel mondiale SuperSport con tutta la voglia e la grinta per dire la nostra. Restate sintonizzati.

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email