Il CIV sbarca al Mugello


Bergamo, 2 maggio 2019

Scendono in pista al Mugello i piloti del Campionato Italiano Velocità, fra i protagonisti Davide Stirpe e Jack Mahaffy in sella alle MvAgusta F3 Bardahl Italia di Extreme Racing Service.
Dopo l’esordio di Misano si è lavorato molto in officina per preparare al meglio questo appuntamento, le prove libere sono di aiuto a Davide e Jack per verificare il lavoro fatto.
Il primo turno qualificazione mette il sorriso al box Extreme grazie al sesto tempo di Davide Stirpe, a pochi decimi dal vertice, e con Jack Mahaffy in ventesima posizione provvisoria che scalpita ed ha fretta di lottare per le posizioni che contano.
Il lavoro della squadra continua senza sosta nel box Extreme Racing Service, nel secondo e conclusivo turno di qualificazione Jack Mahaffy migliora notevolmente il proprio tempo ma perde una posizione e partirà dalla 21esima casella. Davide Stirpe le tenta tutte ma non riesce a migliorare il proprio riferimento cronometrico e scivola in 10ima posizione.
Nonostante il massimo impegno di tutti i tecnici al box e dei nostri piloti in pista, dobbiamo ancora lavorare per trovare un poco di accelerazione e velocità massima che oggi ancora mancano e ci condizionano. Nessuno si perde d’animo e il lavoro continua senza sosta per preparare al meglio le due gare in programma.
Gara 1 inizia subito male, Jack Mahaffy è costretto al ritiro già nel giro di ricognizione dopo essere stato violentemente tamponato da un avversario danneggiando la sua MvAgusta. Davide Stirpe scatta da campione e s’inserisce subito nel gruppetto di testa. Le prova tutte nei tratti guidati della pista, ma purtroppo paghiamo ancora qualcosa sul lungo rettilineo d’arrivo, e deve stringere i denti per chiudere la gara in ottava posizione.
Domenica arriva la pioggia, e con essa anche Nicholas Luzzi si schiera al via di gara 2 cui dovrà partire dalla 33esima casella. Subito nuovo colpo di sfortuna per Jack Mahaffy, costretto al ritiro dopo una scivolata nel giro di ricognizione, le condizioni della pista sono difficili e Jack non ha mai guidato la moto sull’asfalto bagnato. Nicholas Luzzi si conferma un grande interprete del bagnato ed inizia una furiosa rimonta che lo porta fino all’11esima posto prima di venir tradito da una scivolata che ferma i suoi sogni di gloria. Davide Stirpe ha lavorato duramente tutto l’inverno per migliorare il suo feeling con il bagnato, nei primi giri dopo il via è guardingo e cerca di evitare i guai che tante scivolate hanno causato. Passano i giri ed aumenta il suo livello di confidenza con la pista, Davide inizia a spingere e nella seconda metà di gara gira su tempi allineati con i battistrada, chiudendo in nona posizione sotto la bandiera a scacchi.
“Abbiamo vissuto un altro weekend molto duro – parla Paolo Caravita – i piloti e la squadra hanno dato tutto e lavorato in modo incredibile, ne vado fiero oltre ogni misura! Davide ha guidato da campione e Jack continua a migliorare, ora siamo tutti al lavoro per Imola dove vogliamo tornare al vertice
Il prossimo appuntamento in calendario è in programma il 29 e 30 giugno all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, che ospiterà il terzo round del CIV 2019.

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email