Podio a Imola


Imola, 30 giugno 2019

Torna in pista il Campionato Italiano Velocità all’autodromo di Imola. Dopo un difficoltoso inizio di stagione tutto il team Extreme Racing ha lavorato duramente sulle MV Agusta F3 Bardahl Italia per dare a Davide Stirpe e Jack Mahaffy quanto di meglio per lottare al vertice.
Desideroso di tornare nelle parti alte della classifica, Davide inizia subito col piede giusto lavorando sodo nelle prove libere e stampando un eccezionale pole provvisoria nel primo turno di qualificazione svolte nel torrido pomeriggio di venerdì. Nonostante le particolari difficoltà del tracciato anche Jack si dimostra subito a suo agio fra i saliscendi del santerno, chiudendo il primo turno in 18esima posizione.

Sabato mattina le temperature inferiori permettono a tutti di migliorarsi e la lotta è serrata per guadagnarsi le prime file sulla griglia di partenza. Stirpe ottiene la terza posizione nel suo primo tentativo e viene anzitempo fermato da una bandiera rossa nell’ultimo assalto alla pole quando aveva già acceso due caschi rossi. Non da meno Mahaffy che toglie oltre un secondo al suo tempo di venerdì e si porta in 14esima posizione.
Si spegne il semaforo di gara 1 e Davide scatta dalla prima fila portandosi immediatamente alla testa della corsa già nel corso del primo passaggio. Il lavoro svolto sta dando i suoi frutti e Stirpe si trova a suo agio nel ruolo di battistrada. A tre giri dalla fine Roccoli prova a mettere le sue ruote davanti alla Mv del romano ma Davide risponde immediatamente riportandosi in testa. La corsa si decide in volata con Stirpe beffato sotto la bandiera a scacchi per 5 brevissimi millesimi di secondo. Jack Mahaffy parte bene ma commette un piccolo errore in variante bassa e perde alcune posizioni. Il coriaceo australiano non si perde d’animo e testa in carena inizia una furiosa rimonta verso la zona punti che conclude in 14esima posizione.

Nel warm up mattutino si studino gli ultimi ritocchi e al via di gara due Stirpe si trova nuovamente nel gruppetto di testa a battagliare per il podio. Nel corso degli ultimi passaggi non riesce però a rispondere al forcing di Gabellini e chiude in una comunque ottima quarta posizione che gli vale anche la quarta posizione in campionato ad un soffio dal podio virtuale. Impara in fretta Mahaffy che quest’oggi non commette nessun errore e dopo una buona partenza rimane in vista del gruppetto dei migliori dimostrando un gran passo che lo porta fino alla decima posizione, un grande risultato per il giovano australiano che alla terza gara in sella ad una 600, è infatti un rookie della categoria, si permette di centrare la sua prima top ten fra i big della supersport.

Paolo Caravita – team manager – “Sono estremamente orgoglioso e soddisfatto dal grandissimo lavoro fatto dalla squadra, prima a casa e poi in pista. Abbiamo dato un grosso segnale di determinazione e competitività. Davide ha guidato da campione quale è dando tutto ed anche di più. Jack sta crescendo molto bene e potremmo davvero toglierci grandi soddisfazioni”

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email