Passo falso a Misano


Bergamo, 22 maggio 2021

Secondo appuntamento del Campionato Italiano Velocità, svolto lo scorso weekend a Misano Adriatico, dove purtroppo nella Women’s European Cup spicca l’assenza di Giulia Vercilli ancora convalescente dopo il brutto incidente del Mugello ma che ci auguriamo di avere nuovamente presto in pista.

CIV SuperSport 600

Gli sforzi di questi mesi di lavoro per sviluppare la nostra MvAgusta hanno dato grandi frutti e Davide Stirpe dimostra subito lo stato di forma in cui è chiudendo tutti i turni di prove libere nelle prime posizioni. Le prove di qualificazione sono particolarmente combattute, Misano è pista di test per molti team e tanti piloti sono estremamente veloci. Stirpe chiude i due turni in settima posizione, griglia viziata dalla presenza di 3 wild card mondiali che corrono fuori classifica vista la differenza di regolamento tecnico fra le motociclette utilizzate.
In gara 1 i piloti del mondiale prendono subito il largo, l’unico in grado di stargli vicino è il nostro campione Davide Stirpe, che preso il comando fra i piloti dell’italiano va in fuga. Purtroppo il sogno si spezza verso metà gara a causa di una scivolata che retrocede Davide al margine della zona punti. Una caduta cui nè il team nè Davide sanno ancora dare una spiegazione tecnica, Davide risale sino alla zona punti ma purtroppo il risultato lascia tutti con l’amaro in bocca.
La Domenica il meteo cambia, vento freddo e un poco di pioggia creano scompiglio a pochi attimi dal via, gara dichiarata bagnata con i piloti che partono con gomme rain su una pista che dopo pochi giri è asciutta. Condizioni tutt’altro che ottimali che vedono Davide chiudere in 11esima posizione.

CIV SuperSport 300

La categoria più combattuta del CIV si dimostra ancora una volta essere la SuperSport 300. Il lavoro di Conte con gli pneumatici Dunlop continua senza sosta, ormai sembra manchi davvero poco per essere lì davanti a lottare per le posizioni di vertice. Ci manca ancora un pò di velocità durante i turni di qualificazione, Davide è stato costretto a partire dalla 21esima posizione in griglia, che è fondamentale in una categoria dove pochi decimi valgono tante file sulle schieramento. Il 15esimo e 17esimo posto che occupa Conte al termine delle due gare non gli rendono giustizia, solo 3 secondi lo separano dal podio sotto la bandiera a scacchi e per raggiungerlo è fondamentale migliorare le qualifiche. Davide, la squadra e Dunlop stanno lavorando sodo e siamo certi riusciremo a portarci nelle posizioni di vertice.

Women’s European Cup

Assente Vercilli, tutti gli occhi sono puntati sulla giovane Flavia Lucchetti. Rotto il ghiaccio nella prima tappa del Mugello, dove aveva raccolto il suo primo punto all’esordio, Flavia dimostra di crescere velocemente. Partenza dalla sesta fila in 16esima posizione ma una condotta di gara dove mette cuore e testa gli permettono di risalire fino alla  13esima posizione finale, ancora in zona punti e con un ritmo decisamente più vicino alle avversarie rispetto al Mugello.

Abbiamo seminato molto e raccolto poco, la consapevolezza della velocità dimostrata ci permette di guardare però con grande grinta e fiducia al prossimo appuntamento di Imola del 3/4 luglio. Abbiamo inoltre in serbo una gradita novità, ma ve ne parleremo presto!

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email