Extreme si allarga a Misano


Misano Adriatico, 26 luglio 2015

Piena estate e caldo torrido ci hanno accolto a Misano Adriatico per il quarto appuntamento di Coppa Italia FMI. Tappa importante per Extreme Racing Service, che grazie al costante lavoro ed impegno ha visto qui ampliare l’organico con importanti inserimenti.
Innanzi tutto un gradito ritorno, quello di Fabio Chiarini che in sella alla sua Yamaha R6 è stato accolto a braccia aperte da parte di tutta la squadra. E a seguire diamo il benvenuto a Mario Scarpati e Marco Savegnago, impegnati rispettivamente nel trofeo amatori 1000 e nella Michelin Power Cup, vecchi amici che siamo felici di avere insieme in squadra.
Graditi inserimenti che vanno ad affiancare il super confermato Stefano Bassi, che dopo un venerdì di messa a punto, forse anche stimolato dai nuovi inserimenti, sabato mattina dapprima vola metaforicamente lungo i 4226 metri del Marco Simoncelli World Circuit portandosi in pole position provvisoria e allo scadere del turno vola letteralmente all’ingresso della veloce curva del carro distruggendo la sua BWM S1000RR, caduta che lascia fortunatamente incolume il nostro pilota.
Ci vorrà tutto il giorno per ricostruire la moto, perdendo quindi il secondo turno ed anche la prima posizione purtroppo, ed oltre ai nostri tecnici un sentito ringraziamento va a tutti gli amici del paddock che ci hanno aiutato prestando vari ricambi, in particolare un grande grazie a Moto X Racing ed al suo team manager Sandro, senza il cui aiuto non avremmo potuto rimettere in pista Bassi.
Dopo questa brutta avventura è comprensibile che Stefano abbia voluto amministrare per non rischiare di vanificare tutto il lavoro fatto, portando comunque a casa una preziosa seconda posizione assoluta e prima di categoria che gli vale la leadership indiscussa della categoria Over 40.

Debutto difficile per Fabio Chiarini, giunto a Misano galvanizzato dai primi test con Extreme svolti nei giorni precedenti a Cremona che avevano creato grandi aspettative in lui. Dopo un buon inizio nelle prove libere necessario a prendere confidenza con la squadra, nei giorni conclusivi del weekend Fabio non è purtroppo riuscito a trovare lo sblocco necessario a mettere in pratica le sue capacità. Siamo sicuri che la serenità del box aiuterà a ridarci presto il gran pilota che è, e nel frattempo siamo felici di aver ritrovato il grande amico che è sempre stato.
Tutto nuovo con Scarpati e Savegnago, uno in sella alla Kawasaki 1000 e l’altro con la sua conosciuta Yamaha ma gommata Michelin. Il primo weekend di collaborazione tecnica ha portato innanzitutto grande gioia nell’aver ampliato la famiglia Extreme ed ha permesso ai nostri tecnici d’iniziare a conoscere moto, pneumatici e piloti, che hanno dimostrato entrambi enorme potenziale portando a casa, nel primo weekend Extreme, due ottimi terzi posti di categoria.
“Un weekend davvero fantastico – parla il team manager Caravita – abbiamo avuto il piacere di accogliere in squadra tre amici, che oltre il valore umano, hanno dimostrato che messi nelle giuste condizione possono andare molto forte. L’impegno cresce ulteriormente ma non posso che essere fiero del lavoro fin qui svolto e che ci sta portando a crescere gara dopo gara”
Si conclude così la prima parte di stagione, ora mentre tutti vanno in ferie, Extreme si prepara all’appuntamento del 23 agosto, sempre a Misano Adriatico, che vedrà di nuovo in pista Stefano Bassi affiancato dal nostro nuovo pilota, e vecchio amico, Emanuele Lo Bartolo.
press Extreme
condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email