Extreme nella top ten a Misano


Misano Adriatico, 5 giugno 2016 

Approda sulla riviera romagnola il circus della Coppa Italia FMI, per il secondo appuntamento stagionale in scena sul circuito intitolato a Marco Simoncelli di Misano Adriatico.

Extreme Racing Service schiera nuovamente una formazione a due punte, con Mario Scaparti impegnato nella Michelin Power Cup 1000 ed Emanule Lobartolo al via come wild car nel trofeo amatori 600 pro.

manu2Non inizia nel migliore dei modi il weekend per Lobartolo, vittima di alcuni noie elettroniche alla sua moto nel primo turno di prove libere del venerdì, e privato del secondo a causa della pioggia scesa copiosa nel pomeriggio. Con un gran lavoro da parte dei tecnici Extreme vengono risolti i problemi ed Emanuele può così affrontare al meglio le qualifiche del sabato. Nonostante le poche prove non hanno permesso di definire un setup ottimale Lobartolo dimostra tutte le sue qualità con la conquista della decima casella di partenza.

Domenica mattina il cielo è azzurro, allo spegnersi del semaforo Emanuele scatta prontamente ma nella concitazione dei primi giri perde alcune posizioni. Il feeling recuperato grazie ai turni asciutti di sabato gli permettono però di martellare ottimi tempi nella seconda metà di gara, recuperando posizioni e portandosi sotto la bandiera a scacchi in settimana posizione assoluto e terzo di categoria, guadagnando un prezioso podio per Extreme Racing Service.

Funziona tutto perfettamente sin da venerdì invece sulla moto di Scarpati, che nonostante la pioggia scesa svolge un importante lavoro di messa a punto in vista delle qualifiche dell’indomani.

Nel primo turno a disposizione sabato mattina Mario rimane un poco abbottonato, ottenendo senza forzare una quindicesima posizione provvisoria, in previsione di un secondo turno all’attacco dove forzare per ottenere la migliore posizione in griglia. Anche sabato nel tardo pomeriggio uno scroscio d’acqua rovina un attimo i piani ai piloti della Michel Power Cup, chiudendo quindi la lotta per la pole position. Scarpati sfrutta comunque il tempo a disposizione nel secondo turno per testare vari setting da bagnato riportando preziose informazione ai tecnici Extreme.

mario2La gara di Mario è l’ultima in programma nel tardo pomeriggio di una domenica ricca d’impegni, l’attesa è snervante e potrebbe fare anche brutti scherzi. Scarpati non è però pilota da farsi prendere dal nervosismo, e grazie ad un ottima partenza ed un altrettanto ottima condotta di gara, guadagna cinque posizione raggiungendo la top ten assoluta in una gara combattuta, che vale per Scarpati ed Extreme l’ottava posizione in campionato.

Un altro positivo weekend per noi – parla Paola Caravita – abbiamo portato entrambi i nostri piloti nella top ten di combattuti campionati, significativo dell’ottimo lavoro svolto da tutto il team, sia in officina che in pista. E soprattutto orgoglioso del clima instaurato all’interno del box, che permette a tutti di esprimersi al meglio.

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email