Imola ai piedi del podio


Imola, 24 giugno 2018

Entra nel vivo il Campionato Italiano Velocità, con il terzo appuntamento stagionale corso lo scorso weekend ad Imola siamo a metà campionato.
Un clima autunnale ci accoglie venerdì, pioggia, freddo ed un cielo grigio impediscono ai nostri piloti, Stirpe, Bolognesi e Luzzi, di svolgere il consueto lavoro in vista delle qualifiche e delle gare che si svolgeranno sabato e domenica.
Grazie alle preziose competenze dei tecnici al box Extreme Racing Service, le nostre MV Agusta F3 Bardahl Italia sabato sono comunque pronte per affrontare al meglio le qualifiche ufficiali, come sempre combattute sul filo di centesimi che fanno la differenza.
Il leader di campionato Davide Stirpe sfrutta al meglio i turni a sua disposizione guadagnando la quinta piazza in griglia, a pochi centesimi dalla prima fila. Andrea Bolognesi continua a migliorarsi in sella nostra trecilindri italiana e chiude con il 21esimo tempo, mentre Nicholas Luzzi chiude in 19esima posizione nel National Trophy 600 dopo aver abbassato il proprio personale di quasi 3 secondi.
Un caldo sole fa capolino sull’autodromo per gara 1, che i protagonisti della supersport 600 sembra però scambino per un turno di qualificazione tanto è elevato il ritmo imposto. Stirpe ce la mette tutta ma le Yamaha sembrano avere qualcosa in più nelle brevi accelerazioni di Imola, rimane nel gruppo di testa fin sotto la bandiera a scacchi ma deve accontentarsi del quarto posto. Bolognesi non è da meno ma vede sfumare la zona punti per pochi decimi concludendo in 16esima posizione.
La domenica inizia con buone notizie, grazie a Nicholas Luzzi che nella bagarre della gara riesce sempre a dare il meglio di se e trovare qualcosa in più. Migliora ulteriormente il suo persone e rimonta fino alla 15esima posizione confermandosi stabilmente in zona punti.
Nel pomeriggio arriva velocemente lo start di gara 2 per i protagonisti del CIV, ma pochi secondi dopo il via una caduta di gruppo, fortunatamente senza conseguenze per i piloti, costringe il direttore di gara all’esposizione della bandiera rosso. I piloti rientrano ai box e Bolognesi si presenta con l’anteriore completamente divelto da un tamponamento, ma i nostri tecnici compiono un nuovo miracolo rimandandolo in griglia 4 minuti dopo il suo arrivo con la sua MV Agusta perfettamente ricostruita.
Al nuovo start fila tutto liscio e si ripete il copione della prima gara, Davide sembra in difficoltà a tenere il ritmo dei battistrada ma rimane attaccato a loro e nel corso dell’ultimo giro alla Rivazza attacca la terza posizione, non riuscendo però ad avere il necessario spunto per difendersi dall’attacco di Gabellini e Morrentino in variante bassa e chiudendo quinto dopo aver accarezzato il podio. Andrea Bolognesi dimostra tutte le sue qualità raggiungendo la zona punti in 15esima posizione nonostante quanto successo negli attimi dopo il primo via.
“Sapevamo che le caratteristiche del tracciato non erano congeniali alla nostra MVAgusta – parla il team manager Caravita – ma tutti hanno dato il meglio ed abbiamo comunque portato a casa risultati importanti. Sono particolarmente felice per i progressi continui di Luzzi e Bolognesi, Andrea ha finalmente raggiunto la zona punti e siamo certi che nella metà di campionato potremmo raggiungere insieme la top ten. Abbiamo perso la testa campionato, ma Davide è secondo a soli tre punti dal vertice, siamo il piena lotta e venderemo cara la pelle fino all’ultimo metro.”
Continue emozioni durante le gare del Campionato Italiano Velocità, che ci vede ormai assoluti protagonisti su ogni tracciato, emozioni che riprenderanno il 28/29 luglio a Misano Adriatico. Vi aspettiamo!

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email