Coppa Italia al Mugello


Bergamo, 14 maggio 2019

Continua senza sosta l’impregno Extreme Racing Service sulle piste nazionale, dove nello scorso weekend ha schierato al Mugello nel secondo appuntamento della Coppa Italia FMI la giovane Giulia Vercilli nel monomarca Yamaha R3 Cup, Fabio Signorelli e Carlo Carminati rispettivamente nel trofeo amatori e nella rookies cup 1000.
Il weekend è da subito caratterizzato dalle bizzarre condizioni meteo, che nonostante la primavera inoltrata vedono la pioggia protagonista. Giulia segna crono incoraggianti con gomme da asciutto sulla pista rimasta bagnata durante le prove libere, i piloti della classe mille approfittano del tempo a disposizione per prendere confidenza con le difficili condizioni della pista che caratterizzeranno l’intero weekend di gara.
Al sabato migliorano le condizioni meteo, e le qualifiche dell’R3 Cup si svolgono su pista asciutta ma comunque con condizioni di grip non ottimali. Vercilli paga l’inesperienza in un tracciato impegnativo, ed alcune difficoltà nella ricerca dell’equilibrio ottimale sulla sua sua Yamaha trovandosi a navigare nelle retrovie. Al Mugello per la R3 Cup è prevista gara doppia e nel pomeriggio Giulia affronta la gara con lo spirito di chi deve apprendere pista e moto, disputa una buona gara che le permette di concludere in 27esima posizione finale.
Nelle qualifiche del trofeo amatori Signorelli migliora le proprie performance e riesce ad ottenere crono interessanti che lo faranno scattare da centro gruppo. Carminati scatena la propria voglia di mettersi in gioco in una categoria nata per permettere agli appassionati di partecipare alle competizioni ed ottiene un fantastico secondo posto in griglia di partenza.
La domenica accoglie i partecipanti della Coppa Italia con un cielo plumbeo, pioggia e temperature invernali. I nostri piloti non si fanno scoraggiare ed anzi affrontano le gare da leoni. Giulia è protagonista di una grandissima rimonta che la porta ad essere nella top ten assoluta ed a insidiare la prima posizione nella categoria femminile. Al penultimo giro purtroppo, mentre preparava l’attacco finale, è vittima di un’innocua scivolata che vanifica i suoi sogni di gloria ma non una prestazione fantastica per grinta e capacità di guida.
Carlo Carminati sembra non accorgersi della pista bagnata ed inanella giri veloci su giri veloci mantenendo per tutta la gara la prima posizione, solo una brutta imbarcata lo porta a miti consigli e comunque conclude con una esaltante seconda posizione finale. Fabio Signorelli affronta la gara bagnata con la solita grinta, ed anche questa volta è autore di una grande rimonta. Gestisce al meglio l’equilibrio fra prestazione cronometrica e ricerca del risultato finale. Viene premiato da un ottimo secondo posto di categoria che lo fa salire anche questa volta sul podio a festeggiare.
“Sono entusiasta e contento del progetto Coppa Italia – parla Caravita – stiamo raggiungendo l’obbiettivo di fondere la grande passione di tutti piloti e del nostro staff con la ricerca dei risultati sportivi. La cosa più bella è vedere che si sta creando un grandissimo gruppo dove regna l’armonia e si stanno formando grandi amicizie. Giulia deve affrontare un durissimo percorso di crescita essendo al debutto assoluto in una categoria e circuiti totalmente diversi da quelli affrontati in passato. Fabio e Carlo stanno vivendo con lo spirito giusto una fantastica avventura che gli permette di vivere dei grandi weekend da piloti, stanno mettendo a frutto tutto ciò con dei risultati davvero notevolissimi”

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email