Luzzi vicino al podio


Bergamo, 2 maggio 2019

Dopo l’ottima prestazione di Misano Adriatico, Nicholas Luzzi si presenta al Mugello per il doppio appuntamento del National Trophy 600 determinato a fare sempre meglio, grazie al suo grande impegno ed al lavoro svolto dai ragazzi dell’Extreme Racing Service sulla sua MvAgusta.
Nicholas sta prendendo gusto ai piani alti della classifica e già nelle prove libere fa segnare tempi di spicco e si porta in sesta posizione. Il lavoro di tutta la squadra non cessa mai, nei due turni di qualificazione Luzzi continua a migliorarsi con la quarta posizione in QP1 e con un ottima terza posizione nel secondo turno che gli vale la partenza dalla prima fila per le due gare in programma.
Un risultato incredibile che corona il grandissimo lavoro di tutti dal 2017 ad oggi, Nicholas ha fatto enormi progressi e la squadra si è amalgamata con lui permettendo una performance inimmaginabile all’inizio del nostro percorso insieme. Partire in gara con l’orizzonte libero davanti è l’avverarsi di un sogno!
Veloce sin dalle prove libere Nicholas scatta bene dalla prima fila al via di gara 1. Si forma subito un gruppetto in fuga che si giocherà vittoria e podio e Luzzi è con loro. Sorpassi e giochi di scia fino alla bandiera a scacchi dove Luzzi chiude in quinta posizione.
Grazie al doppio appuntamento previsto al Mugello, domenica Nichiolas ha un altra occasione per puntare al podio. Al via di gara 2 i piloti più veloci prendono subito margine e Nicholas migliora ancora mantenendo per gran parte della gara la terza posizione. Ci si gioca il podio sul filo dei centesimi e nella battaglia che ne segue Luzzi lo sfiora chiudendo in quarta posizione. Grandissima gara, peccato per il podio solo sfiorato ma Nicholas continua così! E’ solo questione di tempo! Manca davvero poco!
Non dimentichiamo poi che Nicholas è iscritto anche al CIV 600 SUPERSPORT dove sta facendo grandissima esperienza e beneficia del vantaggio di essere in pista con piloti di altissimo livello. Ha partecipato a gara 2 dove le condizioni di bagnato gli hanno concesso di esprimere le sue grandissime doti anfibie, portandolo prima di un’innocua scivolata a transitare nella top ten assoluta.
“Sono al settimo cielo – il team manager Caravita – con Nicholas stiamo lavorando dal 2017 e gara dopo gara i progressi non sono mai mancati. Vederlo giocarsi il podio di un campionato che solo poco tempo fa lo vedeva partire oltre la ventesima posizione mi riempie di gioia e soddisfazione! Bravissimo Nicholas ed ancora una volta il team ha dimostrato una professionalità e passione immense”

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email