Imola infuocata


Bergamo, 8 luglio 2021

Il Campionato Italiano Velocità è entrato nella calda fase centrale con il terzo appuntamento appena svolto all’autodromo internazionale di Imola. Il grande lavoro di sviluppo delle Dunlop di Davide Conte nella SS300, la lotta per il campionato di Davide Stirpe nella SS600 e l’esordio nell’italiano di Andrea Campaci i temi del weekend.

CIV SuperSport 600
Dopo l’ottimo esordio del Mugello, ed il passo falso di Misano, c’è grande voglia di riscatto per Davide Stirpe e di tutta la squadra della SS600. Il grande caldo presente ad Imola e le difficoltà della pista hanno messo a dura prova piloti e mezzi. Un grande lavoro in vista delle due gare è stato svolto nel corso dei turni di prova, Stirpe non è forse velocissimo sul giro secco ma ci siamo concentrati su quello che conta, le due gare di sabato e domenica. Davide si qualifica così in seconda fila con il sesto tempo, una buona posizione per puntare ad un ottima gara.
Sabato al via gara 1 il termometro segna 33 gradi e l’atmosfera è scaldata ancora più dalla battaglia in pista. Mercandelli prende subito il largo ma lo spettacolo è assicurato dalla lotta per il podio fra Stirpe e Bussolotti, che vede premiato il nostro pilota dopo una battaglia da brividi.
Alcune gocce di pioggia creano confusione al via di gara 2, i piloti affrontano i primi giri con l’acqua sulla visiera e Davide è particolarmente guardingo in questi frangenti, perde alcune posizioni, ai box c’è un po’ di apprensione, ma in realtà il nostro leone stava solo prendendo i riferimenti alle nuove condizioni dell’asfalto. Dal terzo passaggio inizia la sua rimonta che lo porta a giocarsi la vittoria negli ultimi passaggi, chiudendo terzo in volata sotto la bandiera a scacchi.
Una seconda MV Agusta era presente in pista, affidata al giovane talento Andrea Campaci. Impegnato in pianta stabile nel Pirelli Cup ha esordito qui a Imola nel massimo campionato nazionale. Sin dalle prime prove non ha mostrato timori reverenziali nei confronti di pista ed avversari, molto veloce e mostrando notevoli potenzialità. La 16esima posizione di gara 1 lo porta a sfiorare la zona punti alla sua prima apparizione al CIV, mentre purtroppo un problema fisico l’ha costretto al ritiro in gara 2.

CIV SuperSport 300
Da inizio anno tutta la squadra, il pilota ed i tecnici Dunlop stanno lavorando duramente a questo progetto in cui crediamo molto. I primi due weekend del CIV non avevano sorriso molto ai nostri colori, ma nessuno si è mai perso d’animo e già dalle prove libere abbiamo capito di essere sulla giusta strada con Davide Conte costantemente nelle posizioni di vertici. Con l’inizio delle prove ufficiali si scoprono tutte le carte e la conferma delle nostre potenzialità arriva dal quinto tempo del giovane Davide. Una scivolata all’inizio del secondo turno di qualificazione da parte di Conte vanifica però quando fatto il venerdì, impedendogli di lottare per la miglior posizione in griglia e dovendosi quindi accontentare della 12esima posizione.
Al via di gara 1 un contatto di gara nel gruppo fa perdere ulteriori posizioni a Davide, che è costretto a farsi largo nel gruppo centrale fino all’11esima posizione finale. Il warm up mattutino è utile per svolgere ulteriori prove, che servono a Davide per spingere ancora di più in gara 2, dove partito subito risale addirittura in settimana posizione finale ottenendo così il suo miglior risultato stagionale.

Un weekend ricco di soddisfazioni, che ci ha visto raggiungere la top ten nella SS300, portare un nuovo talento al CIV nella SS600 e recuperare punti pesanti in campionato con Davide Stirpe. Non vediamo l’ora di tornare in pista per il prossimo appuntamento di Misano Adriatico, 31 luglio 1 agosto.

press Extreme

condividi Extreme con i tuoi amici...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Tumblr
Tumblr
Share on VK
VK
Email this to someone
email